Rendimenti di marzo: tutti contribuiscono alla festa Rendimenti di marzo: tutti contribuiscono alla festa Rendimenti di marzo: tutti contribuiscono alla festa

Rendimenti di marzo: tutti contribuiscono alla festa

Macro 3 minutes to read
Søren Otto Simonsen

Senior Investment Editor

Concludendo il primo trimestre del 2024, le performance finanziarie sono state al massimo in marzo. Le azioni globali sono aumentate del 3% in un mese in cui tutte le regioni hanno registrato risultati positivi.

La regione che ha registrato le migliori performance nel mese di marzo è stata l'Europa, con un aumento del 3,5%, poiché le cifre sull'inflazione così come il quadro macroeconomico generale hanno mostrato una situazione in cui sembrano sempre più probabili condizioni finanziarie più agevoli sotto forma di tagli dei tassi rispetto ad aumenti dei tassi e in cui le preoccupazioni per la recessione sono inferiori anche se ci sono ancora rischi all'orizzonte.

Negli Stati Uniti, i tagli dei tassi continuano ad essere rimandati a causa di un'economia che sembra ancora essere in una condizione relativamente buona secondo i mercati azionari, nonostante le incertezze continue dovute, ad esempio, a valutazioni estese, alle prossime elezioni e all'aumento del debito. Di conseguenza, l'S&P 500 ha registrato un rendimento di poco più del 3%.

Le regioni asiatiche e dei mercati emergenti hanno registrato rendimenti del 2,2% e del 2,3% rispettivamente. Le performance sono state trainate da un rimbalzo delle azioni cinesi alimentato, tra le altre cose, da alcuni risultati positivi degli utili, anche se la parte finale del mese ha visto alcuni rapporti meno positivi da parte di aziende come Alibaba.

Il settore dell'energia è stato il migliore del mese di marzo poiché i prezzi del petrolio hanno avuto un buon andamento, come si evince anche dal grafico delle materie prime nell'infografica più avanti.

Sebbene tutti i settori abbiano registrato rendimenti positivi per marzo, le cosiddette "Magnifiche Sette" hanno iniziato a mostrare qualche crepa, con due dei tre settori a cui appartengono - tecnologia dell'informazione e beni di consumo discrezionali - registrando i rendimenti più bassi.

Le performance dei bond sono state positive anche durante tutto il mese di marzo, sebbene abbiamo osservato un trend significativo: gli asset rischiosi hanno superato gli investimenti di qualità mentre l'economia rimane resiliente negli Stati Uniti e mostra segni di ripresa in Europa. Tuttavia, persistono preoccupazioni in quanto l'inflazione sembra stabilizzarsi a un livello notevolmente superiore al target del 2% fissato dalle banche centrali. Questa pressione inflazionistica persistente riduce le prospettive per un mercato obbligazionario al rialzo, poiché gli investitori cercano rendimenti maggiori per detenere titoli a reddito fisso. Considerando questi fattori, esercitiamo cautela e consigliamo di preferire i bond a breve termine rispetto ai loro omologhi a lunga scadenza. Le performance dei bond sono redatte con il supporto di Althea Spinozzi, Head of Fixed Income Strategy presso BG SAXO.

Controlla il resto delle statistiche sulle prestazioni di questo mese qui:
PerformanceRendimento_BGSAXO_2

Fonte: Bloomberg e BG SAXO


Gli equities globali sono misurati utilizzando l'Indice MSCI World. Le regioni azionarie sono misurate utilizzando gli indici S&P 500 (USA) e MSCI per l'Europa, l'Asia-Pacifico AC e i mercati emergenti rispettivamente. I settori azionari sono misurati utilizzando gli indici MSCI World/Settore, ad esempio MSCI World/Energia. I bond sono misurati utilizzando gli indici di rendimento totale del Bloomberg Aggregate denominati in USD per totali, sovrani e corporativi rispettivamente. Le commodity globali sono misurate utilizzando l'Indice delle commodity Bloomberg. Il petrolio è misurato utilizzando il contratto futures del greggio WTI del mese successivo (Generic 1st CL Future). L'oro è misurato utilizzando il prezzo in dollari dell'oro al lordo per oncia. Il valore spot del dollaro USA è misurato utilizzando l'Indice del Dollaro Spot, confrontandolo con un paniere ponderato delle seguenti valute: EUR, JPY, GBP, CAD, SEK e CHF. Salvo diversa indicazione, le cifre sono espresse in valute locali.

Crediti e Disclaimer



Nessuna delle informazioni e analisi qui contenute costituisce un consiglio di investimento o un'offerta o sollecitazione ad acquistare o vendere qualsiasi valuta, prodotto o strumento finanziario, effettuare investimenti o partecipare a una particolare strategia di trading. L’investitore si assume la responsabilità di valutare, in modo indipendente, la precisione e la completezza delle informazioni e il relativo utilizzo. La presente comunicazione di marketing non è assimilabile ad alcuna forma di produzione o diffusione di ricerca in materia di investimenti e pertanto non è stata preparata conformemente ai requisiti giuridici volti a promuovere l’indipendenza della ricerca. Eventuali informazioni riportate che si riferiscano a rendimenti, non devono essere interpretate come indicazioni di rendimenti futuri o di garanzia di conservazione del capitale investito ma come indicazioni di rendimenti realizzati in passato. Con strumenti finanziari "più negoziati in piattaforma" si fa riferimento al controvalore nominale negoziato su tutte le piattaforme del Gruppo Saxo.