Come Come Come

Come diventare Trader in Azioni (parte 1)

bgsaxo square no frame2
BG SAXO

Riassunto:  Se non conosci il mondo del trading e degli investimenti, capire da dove iniziare può essere complicato. Fortunatamente, abbiamo creato una guida completa su come iniziare a fare trading su azioni. Con questo report prende il via una serie di pillole che hanno l’obiettivo di rappresentare un riferimento di base per trasformarti nel trader di domani. In questo primo approfondimento risponderemo a queste tre domande: 1. In quali società puoi acquistare azioni? 2. Perché le persone comprano e vendono azioni? 3. Qual è la differenza tra investire e fare trading? Partiamo!


In quali società puoi acquistare azioni?
Non tutte le grandi aziende emettono le proprie azioni sul mercato per l'acquisto da parte del pubblico. Questo è riservato solo alle società quotate in una borsa valori, come la Borsa di Milano, Londra o New York. Per quotarsi, una società deve prima fare un'offerta pubblica iniziale (IPO), dopodiché diventa, appunto, una società quotata.
Come trader, normalmente sarai in grado di acquistare azioni solo in società molto grandi (in termini di capitalizzazione) che soddisfano i pre-requisiti per una quotazione in borsa.

Perché le persone comprano e vendono azioni?
Milioni di persone in tutto il mondo acquistano e vendono azioni ogni giorno. BG SAXO offre l'opportunità di acquistare direttamente azioni di migliaia di società, in modo che tu possa costruire un portafoglio che rispecchi le tue esigenze e necessità. Ci sono molte ragioni per cui le persone acquistano e vendono azioni sul mercato. Vediamone alcuni esempi.

Aumentare la ricchezza a lungo termine
Acquistando azioni e conservandole per mesi o addirittura anni, gli investitori mirano ad ottenere una crescita a lungo termine del valore delle loro attività e della loro ricchezza nonché del patrimonio.
Storicamente, questo obiettivo si è rivelato raggiungibile. Si può osservare l’andamento del mercato, nel suo complesso, controllando i principali indici azionari, che misurano quindi la performance di particolari titoli raggruppati per capitalizzazione di mercato o uno settore specifico. Un indice ampiamente seguito è l'S&P 500, che replica la performance azionaria delle 500 società più importanti quotate negli Stati Uniti. Negli ultimi 30 anni, l'S&P 500 ha registrato un tasso di crescita annuale medio composto del 10,7%.
Naturalmente, questo non significa che l'S&P 500 è cresciuto costantemente nel corso dei decenni. Ci sono stati molti crolli e cali notevoli in questo indice. Ad esempio, nel crollo del 2008 successivo alla crisi finanziaria e quello del 2020 in seguito alla pandemia globale di COVID-19, l'S&P ha perso oltre il 25% del suo valore in pochi giorni, evidenziando come anche gli indici più popolari non siano immuni da storni. Questi picchi ci ricordano che, sebbene le azioni possano costituire una parte cruciale di qualsiasi portafoglio, sono anche più rischiose di molte altre classi di attività, come per alcune obbligazioni.

Guadagnare dall'aumento dei prezzi delle azioni
Alcune persone acquistano e vendono azioni con obiettivi a breve termine in mente (più informalmente definibili speculatori). Potresti acquistare azioni di una società sperando di rivenderle in seguito ed in un corto orizzonte temporale con un profitto, a condizione chiaramente che nel frattempo il prezzo di tali azioni aumenti.
Ad esempio, supponiamo che tu abbia acquistato 10 azioni Tesla a $ 900 per azione il 20 dicembre 2021 e poi abbia venduto quelle azioni il 27 dicembre 2021, a quel punto il prezzo delle azioni Tesla aveva raggiunto $ 1.093 per azione. Con un aumento del prezzo del 21,4% di $ 193 x 10, avresti realizzato un profitto lordo di $ 1.930.

Ricevere entrate periodiche dai dividendi
Un investitore può anche guadagnare senza vendere le azioni a titolo definitivo. Alcune società offrono dividendi agli azionisti, in cui viene fornito un determinato pagamento periodico per ogni azione posseduta. L'importo del dividendo viene solitamente deciso su base trimestrale o annuale, a seconda della performance di una società nel periodo precedente. Ad esempio, Apple ha pagato un dividendo nel terzo trimestre 2021 di 22 centesimi per azione. Ciò significa che un azionista che possiede 100 azioni di Apple avrebbe ricevuto un dividendo di $ 22 dalla società a 0,22 x 100, senza alcuno sforzo.

Goditi i rendimenti composti nel tempo
Più il prezzo delle azioni di una società si apprezza nel tempo, maggiori possono essere i rendimenti cumulativi per gli investitori. Diciamo che investi $ 10.000 in una determinata azienda. Nei primi 12 mesi, il valore delle azioni aumenta del 10%, il che significa che le tue azioni ora valgono $ 11.000, poiché 10.000 x 0,1 = $ 1000.
Se mantieni queste azioni e loro si apprezzano di nuovo del 10% l'anno successivo, quell'investimento di $ 10.000 ora vale $ 12.100, poiché 11.000 x 0,1 = $ 1.100. Questo apprezzamento crescente è noto come rendimenti composti, poiché l’incremento del valore aumenta ad ogni successivo aumento del prezzo. Questa è una delle principali motivazioni che spingono all’acquisto di azioni.

Qual è la differenza tra investire e fare trading?
Sentirai spesso i termini "investire" e "trading" usati in modo intercambiabile, ma ci sono alcune differenze importanti che dovresti conoscere. Cominciamo con l'investimento. Comporta l'acquisto e la detenzione di azioni con l'obbiettivo di farle apprezzare nel tempo, di solito a lungo termine. Un detto comune tra gli investitori è che "il tempo nel mercato batte il cronometraggio del mercato". Ciò significa che è meglio acquistare un asset e mantenerlo più a lungo, piuttosto che cercare di "battere il mercato" acquistando un'azione al suo prezzo più basso e vendendola al suo massimo, cosa praticamente impossibile da calcolare.
Il trading di azioni, invece, è in qualche modo diverso. Quando fai trading, di solito stai pensando a breve termine. Il trading di azioni è l'atto di speculare sul prezzo dell'attività, con l'intenzione di cronometrare il mercato e realizzare un profitto in un breve lasso di tempo. Stai "prendendo una posizione" su un asset nella speranza di acquistare o vendere per realizzare un profitto quando il prezzo si muove. Mentre acquisti lo strumento non lo stai facendo con l'intenzione di trattenerlo a lungo e detenerne la proprietà ma piuttosto per venderlo a scopo di lucro. Pertanto, il trading richiede, potenzialmente, molto più tempo per identificare gli strumenti sui quali ti aspetti un rendimento più veloce ed elevato, mentre in questo scenario l'investimento richiede meno tempo poiché gli investimenti vengono mantenuti più a lungo.

Crediti e Disclaimer



Nessuna delle informazioni e analisi qui contenute costituisce un consiglio di investimento o un'offerta o sollecitazione ad acquistare o vendere qualsiasi valuta, prodotto o strumento finanziario, effettuare investimenti o partecipare a una particolare strategia di trading. L’investitore si assume la responsabilità di valutare, in modo indipendente, la precisione e la completezza delle informazioni e il relativo utilizzo. La presente comunicazione di marketing non è assimilabile ad alcuna forma di produzione o diffusione di ricerca in materia di investimenti e pertanto non è stata preparata conformemente ai requisiti giuridici volti a promuovere l’indipendenza della ricerca. Eventuali informazioni riportate che si riferiscano a rendimenti, non devono essere interpretate come indicazioni di rendimenti futuri o di garanzia di conservazione del capitale investito ma come indicazioni di rendimenti realizzati in passato. Con strumenti finanziari "più negoziati in piattaforma" si fa riferimento al controvalore nominale negoziato su tutte le piattaforme del Gruppo Saxo.