Azioni Azioni Azioni

Azioni e criptovalute, balletto a due

Criptovalute

Summary:  La volatilità nei mercati azionari e delle criptovalute è stata intensa in questo primo periodo dell’anno. I due mercati si sono mossi in qualche modo in sincronia, in misura molto più elevata rispetto allo scorso anno.
Ma non solo: attenzione anche al mercato NFT, dove i fari sono puntati su OpenSea e sulla Borsa di New York.


Crypto e mercato azionario a braccetto

Durante questi primi due mesi dell’anno il mercato delle criptovalute è stato altamente correlato con il mercato azionario come documentato dalle ricerche di Anders Nysteen, Senior Quantitative Analyst presso Saxo Bank. A partire dal 2022, infatti, la correlazione tra i rendimenti giornalieri dell'indice S&P 500 e Bitcoin è stata compresa tra 0,56 e 0,61, a seconda della misura di correlazione e della fonte. Al contrario, la correlazione era solo di circa 0,25 nel 2021. Sembra che il mercato delle criptovalute sia stato in larga misura guidato dagli stessi fattori dei mercati azionari, ovvero le preoccupazioni per l'inflazione e la tensione Russia-Ucraina. Quest’anno un sentiment di rischio ha attraversato l’azionario, messo a dura prova anche dallo scivolamento dei titoli tecnologici. Contemporaneamente, il mercato delle criptovalute è stato influenzato dal fatto che un numero maggiore di trader di azioni tradizionali ha allargato i propri investimenti anche alle criptovalute: questo significa che il loro portafoglio bilancia il proprio rischio tra le azioni e criptovalute. Di conseguenza, le criptovalute potrebbero non fornire lo stesso grado di diversificazione rispetto al passato.

Source: Bloomberg and Saxo Group

Dal presunto hacking al phishing degli utenti di OpenSea

Pochi giorni fa, si è diffusa la notizia che il contratto Ethereum del più grande mercato di token non fungibili (NFT) OpenSea fosse stato prosciugato e che, quindi, numerosi utenti si erano visti rubare i loro NFT da presunti hacker.

Poiché OpenSea consuma la maggior parte del gas (transazioni) su Ethereum, ed è uno dei casi d'uso più utilizzati di blockchain, il suo valore per la comunità crittografica nel suo insieme è vitale. A causa di questo episodio, nelle ore successive, il prezzo di Ethereum è scivolato di circa il 4%.

Successivamente è stato rivelato che né OpenSea né i loro contratti Ethereum sono stati in realtà intaccati. Si trattava, invece, di un attacco phishing basato su un contratto dannoso che gli hacker, in qualche modo, hanno fatto approvare da diversi utenti, cosa che ha consentito alla persona in questione di rubare i propri NFT.

OpenSea ha successivamente rivelato che 17 persone erano state colpite dal phishing.

Ciò sottolinea che il mercato delle criptovalute è fortemente sensibile alle voci sugli hack, in particolare sui protocolli più grandi e utilizzati di frequente, che agiscono come un’ancora di salvezza del settore.

La Borsa di New York deposita il marchio per scambiare NFT

In materia NFT, non ci si aspetta che OpenSea abbia il monopolio del mercato assieme a Coinbase e Kraken (in procinto anch’essi) di lanciare i rispettivi mercati NFT.

È in arrivo, infatti, la concorrenza di un'altra società, ossia il New York Stock Exchange di proprietà dell'Intercontinental Exchange, noto come NYSE. Il NYSE ha presentato la scorsa settimana una domanda di marchio per registrare il nome NYSE relativo a vari prodotti e servizi relativi alle criptovalute, ad esempio realtà virtuale e NFT.

Quindi, potremmo vedere il NYSE raddoppiare gli NFT oltre ai sei NFT rilasciati dalla società nell'aprile dello scorso anno, ciascuno dei quali simboleggia i primi scambi di Spotify, Snowflake, Unity, DoorDash, Roblox e Coupang in borsa.

Bitcoin/USD - Source: Saxo Group
Ethereum/USD - Source: Saxo Group

Disclaimer

Le entità di Saxo Bank Group forniscono un servizio di sola esecuzione e di accesso alle analisi, permettendo a una persona di visualizzare e/o utilizzare i contenuti disponibili sul o mediante il sito web. Questo contenuto non è destinato e non modifica né si espande sul servizio di sola esecuzione. Tale accesso e utilizzo è sempre vincolato a (i) i Termini di utilizzo; (ii) Disclaimer completo; (iii) Avvertenza sui rischi; (iv) Regole di ingaggio e (v)Avvisi applicabili a Saxo News & Research e/o ai suoi contenuti, oltre (ove pertinente) ai termini che regolano l’utilizzo degli hyperlink sul sito web a un membro del Saxo Bank Group attraverso l’accesso a Saxo News & Research. Tali contenuti sono quindi forniti come semplici informazioni. In particolare, nessun consiglio deve essere inteso essere suggerito, né su di esso si deve fare affidamento come fornito o approvato da alcuna entità di Saxo Bank Group. Né deve essere interpretato come sollecitazione o incentivo per sottoscrivere, vendere o acquistare alcuno strumento finanziario. Tutte le vostre contrattazioni e investimenti devono essere conseguenti a vostre decisioni autonome, informate e indipendenti. Di conseguenza, nessuna entità di Saxo Bank Group sarà responsabile per ogni eventuale perdita che possiate sostenere a seguito di qualunque decisione di investimento presa a seguito di informazioni disponibili su Saxo News & Research, o come risultato dell’utilizzo di Saxo News & Research. Gli ordini emessi e le contrattazioni effettuate devono essere intesi emessi ed effettuati per conto del cliente presso l’entità di Saxo Bank Group che opera nella giurisdizione in cui il cliente risiede e/o con cui il cliente ha aperto e mantiene il suo conto di trading. Saxo News & Research non presenta (e non deve essere interpretato come suggeritore di) consigli finanziari, di investimento, fiscali o di trading di qualunque tipo offerti, raccomandati o approvati da Saxo Bank Group e non deve essere interpretato come il listino dei nostri prezzi di trading né come offerta, incentivo o sollecitazione per la sottoscrizione, la vendita o l’acquisto di alcunostrumento finanziario. Nella misura in cui qualunque contenuto sia interpretato come ricerca di investimento, siete tenuti a notare e accettare che il contenuto non è destinato e non è stato preparato secondo i requisiti legali necessari per promuovere l’indipendenza della ricerca di investimento e, in quanto tale, verrebbe considerato come comunicazione di marketing in base alle leggi vigenti.

Vi invitiamo a leggere i nostri disclaimer:
Notifica sulla ricerca non indipendente sugli investimenti (https://www.home.saxo/legal/niird/notification)
Disclaimer completo (https://www.home.saxo/legal/disclaimer/saxo-disclaimer)
Disclaimer completo (https://www.home.saxo/legal/saxoselect-disclaimer/disclaimer)